Cascate del Niagara cosa vedere

Cascate del Niagara: come visitarle o fare un tour fra USA e Canada

Giugno 21, 2022 /

Probabilmente il motivo principale per cui si decide di partire per una vacanza ed esplorare gli Stati Uniti è incontrare la bellezza con la B maiuscola; è questo desiderio che ci spinge a inoltrarci in parchi naturali immensi e remoti, ad ammirare orizzonti infiniti e a scovare le più insolite e maestose “imprese” di Madre Natura.

Le cascate del Niagara in fondo sono questo, la possibilità di farsi stupire, ancora, dalla natura e dal suo aspetto più impetuoso e straripante. Oggi dunque ci dedichiamo alla scoperta delle stupefacenti Niagara Falls, poste proprio al confine fra USA e Canada.

Dove si trovano le Niagara Falls?

Cascate del Niagara cosa vedereLe Niagara Falls si trovano in America Settentrionale, sul corso del Niagara River, un fiume che scorre dal Lake Eire verso il Lake Ontario, due immensi laghi “in comproprietà” tra Stati Uniti e Canada. Del resto, come anticipato, anche le Cascate del Niagara vengono condivise sia dagli Stati Uniti che dal Canada.

Più precisamente le 3 imponenti cascate del Niagara, chiamate Horseshoe Falls (lato canadese), American Falls e Bridal Veil Falls (lato americano) si trovano tra la provincia dell’Ontario e lo stato di New York, sull’estremità meridionale della gola del fiume Niagara. La loro posizione si trova a circa 17 miglia (27 km) a nord-ovest della città di Buffalo e 75 miglia (121 chilometri) a sud-est di Toronto, fra le città gemelle di Niagara Falls (Ontario), e Niagara Falls (New York).

Se vi trovate a New York e volete assolutamente andare a vederle, tenete conto che la distanza è considerevole: da Times Square al bordo delle cascate ci sono oltre 412 miglia (660 km) da percorrere! Tuttavia, non mancano i modi per raggiungerle in modo alternativo: di questo abbiamo parlato nel nostro articolo su come organizzare un tour da New York a Niagara Falls.

Come si formarono le Cascate?

Cascate del Niagara cosa vedere Secondo gli storici, a dare forma alle Cascate del Niagara fu la confluenza di 2 fenomeni: il ritirarsi dei ghiacciai durante l’ultima era glaciale (al termine della glaciazione del Wisconsin) e l’afflusso d’acqua dalla neonata regione dei Grandi Laghi, che scolpì un lungo percorso attraverso la scarpata del Niagara in direzione dell’Oceano Atlantico. Forse stiamo un po’ semplificando, ma in sostanza ciò che ne risultò sono delle cascate non eccezionalmente alte, ma stupefacenti dal punto di vista dell’ampiezza e vastità, tale da registrare il più alto flusso d’acqua nel mondo.

Per saperne di più...

Tioga: ti dice qualcosa questo nome? Forse stai pensando alla Tioga Road, la strada in California che taglia la Sierra Nevada fino a Yosemite, ma non è a questo che mi riferisco. Tioga, infatti, è anche il nome della terza e ultima fase della Glaciazione del Wisconsin, iniziata con la fase Tahoe (come il lago californiano Lake Tahoe), continuata nei millenni con la seconda fase denominata Tenaya (ancora, come il lago californiano!) e conclusasi proprio con la fase Tioga, all’incirca 10.000 anni fa.

Questo evento ha provocato enormi mutamenti nella geografia nordamericana, in primis la formazione della regione dei Grandi Laghi, la cui origine è dovuta al progressivo scioglimento del Ghiacciaio Laurentide. Osservando l’impressionante estensione dei laghi (Superiore, Michigan, Huron, Erie e Ontario) potresti chiederti quanto potesse essere grande questo ghiacciaio per provocare un tale cambiamento nell’orografia della zona. Beh, è presto detto: il Ghiacciaio Laurentide copriva gran parte della superficie del Canada e una consistente porzione degli Stati Uniti settentrionali, da New York al Montana, estendendosi a sud fino a Missouri.

Cascate del Niagara cosa vedereLo scioglimento dei ghiacci, oltre a trasformare fiumi in laghi, ha contribuito alla creazione di nuovi fiumi, tra cui il Niagara River. Nei secoli, il Niagara River ha continuato il suo processo di erosione, creandosi anche una linea di passaggio da sud a nord verso l’Oceano Atlantico. Il Niagara River univa il Lago Erie al Lago Ontario, ma all’altezza di Queenston (sul lato canadese) e Lewiston (Stati Uniti), il corso impetuoso del fiume si trovava a dover erodere delle rocce di origine marina e dolomitica molto più antiche e resistenti del materiale roccioso incontrato sul suo percorso fino ad allora.

Queste formazioni rocciose, dunque, rallentavano considerevolmente il processo di erosione, che però riprendeva in modo più rapido e devastante al contatto con le rocce che si trovavano immediatamente dopo. Questo spiega come si sia formato il notevole salto che caratterizza le cascate del Niagara, e ci aiuta a comprendere perché siano così impetuose le rapide prima del salto. A proposito, se ti piace lo spettacolo delle rapide, sappi che a poche miglia dalle Cascate del Niagara si trovano le rapide Whirlpool, osservabili da vari punti panoramici (in USA dal Whirlpool State Park, in Canada dal Thompson’s Point). Le rapide vengono utilizzate per la generazione di energia idroelettrica.

Se oggi le cascate si trovano più a sud, all’altezza delle due cittadine gemelle di Niagara Falls, è perché il processo di erosione delle rocce sottostante le ha spostate di quasi 11 km verso il Lago Erie. La stima è che tra 50.000 anni il processo di erosione faccia sì che le Cascate del Niagara scompaiano dalla faccia della terra, “inglobate” dal lago.

Informazioni per una visita

Tour Cascate del Niagara
Come fare un tour alle Cascate del Niagara

Vediamo adesso tutto quello che serve sapere per visitare Niagara Falls.

Come arrivare alle Cascate del Niagara

Ovviamente i modi sono i più disparati:

  • Aereo: gli aeroporti migliori sul lato americano sono quelli di Buffalo (Buffalo-Niagara International Airport), a 25 minuti di macchina e servito praticamente da tutte le linee aeree, e quello della cittadina Niagara Falls (Niagara Falls International Airport), più vicino ma anche meno servito. Sul versante canadese sono un po’ più lontani gli aeroporti di Hamilton (Hamilton International Airport, 45 minuti) e quello di Toronto (Toronto Pearson International Airport, 1 ora e mezzo).

Cerca un volo per Niagara Falls

Prenota il trasferimento dall’aeroporto

  • Treno: i convogli diretti da New York a Toronto fermano a una stazione ad appena 3 km dal centro di Niagara Falls
  • Bus: si tratta di un mezzo da sfruttare se siete nelle vicinanze, ad esempio a Buffalo (portate i contanti precisi perché non danno resto!). La compagnia di riferimento è la Metro Transit System.
  • Macchina: le cascate sono a una mezz’oretta da Buffalo, città più stimolante di quanto si creda. Se siete a Toronto invece impiegherete 1 ora e mezzo / 2 ore per raggiungere le cascate. Altre grandi città sono piuttosto distanti anche se a non proibitive se avete qualche giorno a disposizione:
    • da New York sono circa 6 ore e mezzo
    • da Chicago 8 ore e mezzo
    • da Boston 7 ore

Se cercate un itinerario personalizzato che, oltre alle cascate, includa anche alcune delle destinazioni più interessanti della East Coast, vi segnalo il nostro articolo dedicato al percorso New York – Boston – Niagara Falls.

Come arrivare alle Cascate da New York?

Visto l’enorme interesse dell’argomento abbiamo dedicato un approfondimento a come organizzare un viaggio alle Cacate del Niagara da New York, con i nostri consigli per pianificare un’escursione di 1, 2, o 3 giorni.

Distanze, città e aeroporti nei dintorni di Niagara Falls

Tour organizzati alle Cascate del Niagara

Esiste anche un altro modo, in assoluto il più comodo, per visitare le Cascate del Niagara: quello di prenotare uno dei numerosi pacchetti viaggio, escursioni e tour dedicati a quest’attrazione. I principali partono da New York, ma non solo, e spesso vi permettono di scoprire anche alcune bellezze nascoste nei dintorni. Ho selezionato qui sotto quelli che mi sembrano più interessanti:

Tour da New York:

Tour da Toronto:

Se invece amate il viaggio fai da te i seguenti consigli potrebbero farvi comodo!

Lato americano o canadese: quale scegliere e cosa vedere

Cascate del Niagara cosa vedereArrivati dal lato americano, le prime cascate che avrete modo di ammirare da vicino sono le American Falls, tuttavia il mio consiglio è quello di non limitarvi alla sola sponda USA, quella canadese infatti vi regalerà una vista ravvicinata delle cascate più impressionanti, le Horseshoe Falls.

Armatevi allora di passaporto (non saranno necessarie ESTA o eTA per il Canada), compilate il documento sull’app ArriveCan nei tempi richiesti (almeno nel periodo in cui sono attive le restrizioni Covid), attraversate il Rainbow Bridge, godetevi le 2 cascate da una diversa prospettiva e preparatevi a una bella passeggiata per sconfinare in Canada e arrivare così a un palmo di naso dalle Canadian Falls! In tutto ci vorrà una quarantina di minuti, ma la passeggiata è piacevole e sarete ricompensati da una visuale stupenda, la migliore di tutte le Niagara Falls.

Potrebbe pure capitarvi di scorgere fra le acque l’arcobaleno, come dimostrano le foto sotto:

Vi state chiedendo perché non oltrepassare il ponte in macchina? Ecco 3 validi motivi:

  • passaggio più costoso (3,25$ contro 50 centesimi), vabbè… su questo effettivamente si può soprassedere…
  • alla dogana sono più schizzinosi
  • parcheggiare sul lato canadese è costoso

Una volta che avrete scaricato a forza di foto la batteria del vostro cellulare, è il momento di salire a bordo della Hornblower, (potete prenderla anche dal lato americano, dove si chiama Maid of the Mist). Cos’è? Un’imbarcazione che vi porterà proprio a ridosso delle cascate, per ammirarle da vicino e bagnarvi un po’ (non preoccupatevi per l’abbigliamento, gli impermeabili ve li forniscono loro).

Il traghetto parte ogni 15 minuti e il tour dura in tutto 20 minuti, ma ve ne abbiamo parlato più in dettaglio nel nostro articolo dedicato alla Maid of the Mist / Hornblower.

Cascate del Niagara cosa vedereSul lato americano è molto interessante anche il Cave of the Winds (la Grotta dei Venti, aperta da metà maggio a fine ottobre); da qui un sentiero di passerelle vi porterà a pochi metri dalle American Falls. Entrambe le attrazioni sono accessibili con il Discovery Pass, un pass per le attrazioni del versante americano acquistabile al centro visitatori, che non include però i seguenti punti panoramici:

  • Observation Tower, la piattaforma panoramica accessibile dal versante americano
  • Terrapin Point su Goat Island, la migliore vista panoramica sulle Horseshoe Falls dal lato americano.

Anche il versante canadese ha numerose attrazioni interessanti, ad esempio l’escursione dietro le cascate Journey Behind the Falls o la torre d’osservazione Skylon Tower; se volete saperne di più abbiamo dedicato un intero articolo a tutti i luoghi di interesse sul lato canadese delle Cascate del Niagara.

Come avrete capito le cose da fare e da vedere sono molte, e se non volete stare tanto ad arrabattarvi per organizzare la vostra visita alle Falls, ma al tempo stesso volete essere certi di godervi a pieno tutte le attrazioni circostanti, esistono dei pacchetti già pronti ai prezzi più svariati che potrebbero fare al caso vostro, eccoli:

Ingressi cumulativi per tutte le attrazioni

  1. Tour di mezza giornata con incluso Maid of the Mist, grotta dei venti, torre di osservazione e Goat Island. Clicca qui per info
  2. Tour di lusso di 6 ore su lato americano e canadese. Clicca qui per info
  3. Tour e biglietti vari per Niagara Falls: Clicca qui per info.

Oppure, se volete qualcosa di più, esistono anche alcuni tour panoramici

Tour panoramici con vista aerea delle cascate

Tour Cascate del NiagaraBuona parte delle visite guidate panoramiche più interessanti partono dal lato canadese (come detto, facilmente raggiungibile anche a piedi attraversando il confine) e, cosa ancor più interessante, non è assolutamente detto che si debbano sborsare grandi cifre per farli. A differenza infatti di altre offerte simili in altre zone (ad esempio il tour del grand canyon in elicottero, oppure il volo in elicottero a New York), si possono trovare pacchetti panoramici a prezzi decisamente abbordabili. Ecco 2 esempi su tutti:

Magnifico tour in elicottero delle cascate del Niagara: vi dà la possibilità di sorvolare le cascate dall’alto, nonché la regione vinicola dei dintorni. Il costo è di circa 89 euro a persona, anche se è richiesta una prenotazione di un minimo di 2 persone.

  • Durata volo: 20 minuti
  • Tour interamente commentato (lingua inglese)
  • Le recensioni sono ottime
  • Partenza dei voli dalle 10 alle 16
  • Prelievo in albergo non incluso, dovrete raggiungere l’aeroporto canadese di Niagara-on-the-Lake per conto vostro (15 minuti in macchina)

Esclusivo tour delle cascate del Niagara più giro in elicottero e pranzo alla Skylon Tower: qui il prezzo si alza, circa 220 euro a persona, tuttavia si arricchisce anche notevolmente l’offerta. Si tratta infatti di un tour completo di ben 5 ore che include:

  • Skylon Tower: la piattaforma d’osservazione panoramica delle Niagara Falls
  • Journey Behind the Falls: esplorazione dei tunnel dietro le cascate
  • Crociera Hornblower; crociera che vi porterà direttamente a ridosso delle cascate
  • Giro in elicottero di 12 minuti
  • Pranzo nella sala girevole della Skylon Tower
  • Prelievo e rientro in hotel di Ontario
  • Guida multilingue
  • Soste con spiegazione della guida presso i seguenti punti d’interesse:
    • Bordo delle cascate
    • Origine delle cascate
    • Centrale elettrica
    • Piattaforma di osservazione delle rapide
    • Orologio floreale

Ma non è finita qui! Per una panoramica completa date un’occhiata al nostro articolo sui Tour in elicottero sulle Cascate del Niagara.

Infine, fra le esperienze panoramiche, vi segnalo anche quella alla Skylon Towerl’attrazione più economica del lato canadese (con 9 $ si entra), che regala una vista mozzafiato sulle cascate di entrambi i versanti.

Lista Completa dei Tour per Niagara Falls

Tour del lato Americano

Tour del lato Canadese

Hotel a Niagara Falls: informazioni sul pernottamento

Ovviamente il posto migliore per l’alloggio è nelle cittadine limitrofe di cui si è già parlato. I nostri consigli su dove dormire in zona Cascate del Niagara li trovate alla pagina sugli hotel a Niagara Falls. Per trovare e prenotare direttamente un hotel nei pressi potete anche dare un’occhiata al link sotto:

Lista alberghi Niagara Falls

Clima delle Cascate del Niagara

Quando si inizia a preparare un itinerario uno dei desideri è quello di poter visitare una zona nel momento migliore dell’anno. Se volete sapere quali sono le temperature e il clima della zona durante tutto l’anno vi invito a leggere in nostro approfondimento dedicato a quando andare alle Cascate del Niagara.

Video Cascate del Niagara

Per farvi un’idea più chiara di ciò che vi aspetta, ecco un bel video:


Un Consiglio Importante:
Ricordati l’assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?

AVVISO COVID: Gli Stati Uniti hanno riaperto al turismo l'8 dicembre 2021. Per saperne di più sui requisiti di accesso visitate la nostra pagina su come viaggiare in America dopo la riapertura delle frontiere.


lorenzo puliti
lorenzo puliti

Affascinato dagli States fin da piccolo ho poi scoperto che c’era molto altro da scoprire… e da lì non ho più smesso

Leggi prima di lasciare un commento
I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma. Per pubblicare un commento scorri in basso.

59 commenti su “Cascate del Niagara: come visitarle o fare un tour fra USA e Canada”

  1. Buongiorno,in agosto arriveremo alle Cascate da New york a Buffalo in aereo. Per visitare il lato canadese occorre l’ETA?O basta compilare l’app arrivecan?

    Rispondi
  2. Ciao, ho programmato una visita alle cascate del Niagara il 2/8 arrivando da Toronto in auto. Secondo te vale la pena dormire a Niagara Falls considerando che il 3/8 dormiremo a Kingston o conviene tornare a dormire a Toronto per spezzare il viaggio visto che tra Niagara e Kingston ci sono 390 km? Sono indecisa perché non so se effettivamente è un peccato perdersi le cascate illuminate di sera o se invece la sera è un posto pacchiano per turisti e basta. Tieni conto che mi piacerebbe visitare anche Niagara on the lake, quindi potrei visitare le cascate di giorno, tardo pomeriggio/sera a Niagara on the lake e pernotto del 2 a Toronto oppure visita alle cascate giorno e sera con pernotto a Niagara il 2, mattina del 3 a Niagara on the lake e arrivo a Kingston in serata. Tu cosa mi consigli?
    Grazie mille!
    Patrizia

    Rispondi
    • Ciao Patrizia sinceramente non è semplice darti un consiglio, certamente il lato canadese è quello più turistico, ma le Niagara Falls illuminate di notte hanno indubbiamente il loro fascino (a proposito qui gli orari dell’illuminazione in base ai giorni), comunque, se questo è il discrimine io tornerei a dormire a Toronto per rendere un po’ più leggero l’avvicinamento a Kingston, ma si tratta di una scelta completamente soggettiva.

  3. Ciao, ho programmato un volo NY Buffalo per il 8 Agosto e poi ho prenotato un albergo sul lato canadese. I taxi fanno la spola dall’aeroporto al lato canadese?
    Grazie

    Rispondi
    • Ciao Paolo. Non ho motivi per pensare che non lo possano fare. A questa pagina trovi tutte le compagnie di taxi che fanno servizio all’aeroporto di Buffalo e per sicurezza puoi contattarle.

  4. Ciao a giugno 2022 vado a new york. Vorrei venire in Canada a vedere le cascate canadesi. Mia figlia ha avuto il covid a gennaio quindi può entrare in Canada… non ho il molecolare ma un rapido quantitativo fatto in una Struttura ospedaliera… Va bene?
    Mio figlio di 8 anni non è vaccinato ma ho letto che può entrare e non è obbligato a quarantena vero?
    Grrazie

    Rispondi
    • Ciao Giada, alla prima domanda non so davvero rispondere. I requisiti di ingresso per i guariti dal Covid sono molto specifici, quindi ti consiglio di informarti sui siti ufficiali del Governo. Per quanto riguarda la seconda domanda, trovi la risposta qui. Speriamo che da qui a giugno cambino le regole.

    • Ciao Elena, come leggi qui, la situazione è in continua evoluzione. Dal 28 febbraio 2022 verranno fatti controlli random sui test (molecolari o antigenici).

  5. Ciao, ti chiedo un informazione,
    Noi arriveremo da Boston, ma ci piacerebbe vedere le Horseshoes Falls, per l’acquisto dei biglietti dovremmo pagare con dollari Canadesi?
    Grazie mille
    Fabri

    Rispondi
  6. Ciao una domanda, Stiamo pianificando un viaggio in USA. Arriveremo alle cascate da NY in auto.
    Se decidessimo di dormire 2 notti nel lato Canadese delle Cascate e poi la mattina dopo abbiamo un volo da Buffalo ce la rischiamo per il passaggio della frontiera? Grazie

    Rispondi
    • Ciao, dipende a che ora hai l’aereo da Buffalo. Prenditi il tempo necessario per stare tranquillo, anche se il passaggio non dovrebbe prenderti molto tempo. Se superi il confine in auto leggi qui.

  7. Ciao, vorrei pianificare un viaggio Boston Niagara e dintorni, per motivi di lavoro non posso viaggiare in estate, qual’é un altro periodo dell’anno consigliato ? Grazie

    Rispondi
  8. Ciao, noi arriveremo a Buffalo il 6 agosto sera e pensavamo di dedicare tutto il 7 alla visita. Vorrei sapere se da Buffalo è agevole andare a pernottare sul versante canadese (noleggeremo un’auto) e se ci sono documenti particolari da preparare o se basta il passaporto. Ho sentito anche che c’è coda sul ponte: si tratta di code interminabili o ‘sopportabili’? Ti ringrazio fin d’ora per la gentile risposta

    Rispondi
    • Ciao Sara, grazie per il commento.
      Ti invito a leggere l’articolo, dove si trovano le nostre risposte alle tue domande. Inoltre ti segnalo quest’altro articolo, che può aiutarti a organizzarti per il pernottamento.

  9. Ciao ad aprile andrò a NY con mio figlio, starò in tutto 8 giorni e due li volevamo dedicare a Niagara.
    Andrei volentieri in tour col pullman, ma non riesco a trovare la possibilità di andare a bordo del battello in questo periodo….Tutti i tour contemplati di 2 gg dicono che il battello inizia a navigare da maggio, mentre sino ad aprile, ci sarà la possibilità di passare dai tunnel sotto e dietro le cascate.
    Quando saremo lì, avremo il tempo di farlo, anche pagando a parte l escursione?
    Grazie, se puoi aiutarmi ti sarò davvero grata!
    Ciao Barbara

    Rispondi
  10. Ciao! Dopo parecchi viaggi negli States quest’anno mi piacerebbe vedere le cascate del Niagara e poi scendere fino a New Orleans. Non ho problemi di tempo (3 o 4 settimane vanno bene) e, premesso che
    ho già visto la costa est, New York, Boston, Washington e il sud della Florida, vorrei sapere quali sono le
    città che secondo te non dovrei perdermi. Grazie!

    Rispondi
    • Ciao Enza, ti consiglio di non perderti Watkins Glen, la Skyline Drive nella suggestiva cornice dello Shenandoah National Park, i paesaggi della Virginia sulla Blue Ridge Parkway. le bellezze del parco Chimney Rock e le Great Smoky Mountains, le città di Nashville e Memphis. Ecco una possibile bozza.

  11. Ciao, vi leggo spesso e trovo utilissimi i vostri consigli, quindi vi chiedo aiuto su un viaggio che vorrei organizzare questa estate. Ho trovato una buona tariffa per : Andata Milano Toronto il 28/06/2018 e ritorno Boston Milano il 06/07/2018. Premetto che non vogliamo guidare.
    Vorrei fermarmi a Toronto 3 giorni, per vedere la città e magari fare un tour alle cascate del Niagara. Oltre ai tour guidati c’è la possibilità di arrivare col treno per proprio conto? o si rischia di non trovare i biglietti per il battello e di non vedere bene nulla? inoltre per spostarci da Toronto a Boston meglio l’aereo o il treno? Oltre alla città di Boston cosa vale la pena vedere nei dintorni per trascorrere i 4 giorni rimanenti, considerando che a New York siamo già stati ? Grazie mille

    Rispondi
    • Ciao Maria Luisa, i treni con Amtrak da Toronto a Niagara Falls ci sono, ma il viaggio richiede dalle 2 alle 3 ore per tratta. Che io sappia, invece, non ci sono treni diretti da Toronto a Boston, e le ore di viaggio sarebbero tantissime: meglio l’aereo. Nei dintorni di Boston ci sarebbe la regione del New England, ma senza una macchina potresti trovarti un po’ in difficoltà.

    • Grazie, quindi forse la cosa migliore, per evitare di fare tutto in fretta con tour giornalieri o con tratte in treno di molte ore, è dedicare un giorno in più alle cascate, magari pernottando a Niagara Falls e vedendole con più calma. In questo caso però come mi conviene arrivare a Boston, con un volo da Niagara Falls? o devo andare a Buffalo? il Rainbow Bridge è attraversabile a piedi? Ti ringrazio in anticipo dei consigli , ciao

  12. Ciao, andrò a New York nella prima settimana di maggio e avevamo intenzione di fare in giornata una visita alle cascate del Niagara. Ho già visto i voli da la guardia partenza 7.00 e rientro 19.30. Cosa mi consigli di fare?

    Rispondi
  13. Ciao. Saremo a Niagara Fall per una notte ad agosto.
    Oltre al tour classico a Horseshoe falls vorremmo visitare la cave of the winds. E’ possibile farlo senza Esta? sono lontane dalle cascate del lato canadese?

    Grazie mille.
    Susanna

    Rispondi
    • Si, siamo dal lato canadese. Mi sono sbagliata a scrivere il nome delle cascate! Le horseshoe sono dal lato americano.. noi visiteremo le cascate dal Canada, ma mi hanno detto che si può andare alle cave of the wind, ma non so se posso andare senza l’Esta! In un giorno cosa mi consigli di fare/vedere?

    • Ciao, ti segnalo la risposta ufficiale sul sito dell’ESTA:

      “Non si richiede il permesso ESTA a cittadini di Paesi che partecipano al Visa Waiver Program (VWP) che entrano negli Stati Uniti via terra, dal Canada o dal Messico. Coloro che non sono in possesso del permesso ESTA, sono tenuti a completare il modulo cartaceo I-94W al momento dell’arrivo in frontiera. Coloro che sono in possesso di un permesso ESTA al momento dell’arrivo in frontiera via terra non dovranno completare il modulo cartaceo I-94W e sono pertanto ammessi negli Stati Uniti con una procedura accelerata.”

  14. Salve sono Aurora e il 31 luglio con altri amici ci imbarchiamo su un autobus ed arriviamo a Buffalo alle 5 di mattina, secondo te è meglio pernottare a Buffalo o a Niagara Falls lato canadese? Quale cittadina offre maggior possibilità di uscire la sera?Grazie Aurora

    Rispondi
  15. Ciao, sto organizzando il mio viaggio per settembre , da milano arrivero a boston e poi pensavo appunto di fare boston niagara e ritorno per poi spostarmi su new york
    ho visto che i voli interni costano tanto ,cosa mi condìsigli in alternativa auto,bus o treno ??
    ho dato un’ occhiata in giro e credo che l’auto forse sia la piu azzeccata
    grazie attendo tue
    Laura

    Rispondi
  16. Ciao, volevo sapere se è necessaria una prenotazione per il girio in battello, e se il punto d’ingresso è uno solo o più di uno (io arriverò da Toronto).
    Grazie

    Andrea

    Rispondi
    • Ciao Andrea, non è necessario prenotare in anticipo, tuttavia ti segnalo alcuni ” target=”_blank” rel=”nofollow”>pacchetti interessanti. Dal lato canadese non opera la famosa Maid of the Mist ma la Hornblower.

  17. Buonasera,
    sto programmando un viaggio itinerante negli Stati Uniti di dieci giorni circa con ritorno da Boston il 24 maggio. Le tappe principali sono: New york Cascate Niagara, Boston. Vorrei effettuare il il volo di ritorno da Boston. Vorrei chiedere consigli su come ripartire le attività sulle tre località. Grazie.

    Rispondi
  18. Ciao, a novembre passerò per le cascate (lato USA), dato che da poco il Canada ha introdotto il visto elettronico (ETA) vorrei capire se devo richiederlo per visitare le cascate sul lato canadese. Sul web mi pare di aver capito che l’ETA è necessario se si atterra in territorio canadese, mentre via terra basta il passaporto. Io arriverò all’aeroporto di Buffalo (quindi lato americano). Mi confermi che non è necessario l’ETA?

    Rispondi
    • Abbiamo aggiornato l’articolo con una risposta un po’ più chiara: ti sarà necessario solo il passaporto.

  19. Ciao, l’unica cosa che non mi è chiara è: cosa devo avere con me x passare al lato canadese delle cascate? Basta solo il passaporto? E poi x tornare indietro? Passaporto e visto esta? Grazie mille

    Rispondi
  20. Ciao,
    sto programmando un viaggio itinerante negli Stati Uniti di due settimane dal 12 al 26 agosto. Le tappe principali sono: Chicago, Cascate Niagara, Boston e New England. Ho già prenotato i voli (andata su Chicago, ritorno da Boston). Volevo chiedere consigli per la tappa Chicago-Niagara. Più o meno a metà strada ci sono Detroit o Cleveland. Da Detroit per arrivare a Niagara la strada più corta è dal Canada. Una sosta vale la pena? voi cosa consigliereste? Vorrei chiedervi inoltre un consiglio per il pezzo successivo ossia Boston e New England: cosa fare e come organizzarlo?

    L’itinerario a cui ho pensato prevede
    Chicago 2/3 giorni
    Niagara 1/2 giorni
    New England 6 giorni
    Boston 3 giorni

    In New England quali tappe fare e in quali città è meglio pernottare?

    grazie del supporto
    Maria Elena

    Rispondi
    • Ciao Maria Elena, di solito i viaggiatori tendono a fare nel minor tempo possibile il tratto Chicago-Niagara (da Cleveland o Detroit), limitandosi a una sosta rapida magari lungo una delle cittadine sul lago Erie (Port Clinton, Sandusky, Vermilion…). Se invece vuoi fare una tappa un po’ più sostanziosa, potresti optare per il lato Canada e quindi fermarti a Detroit, che potrebbe valer la pena di una visita per i motivi che ho scritto su questo commento.
      Per quanto riguarda la parte del New England, ti rimando alla sezione del New England, e in particolare all’articolo su come organizzare un tour in New England.
      Se invece hai bisogno di un aiuto più mirato per strutturare nei dettagli il tuo viaggio, puoi usufruire del nostro servizio di consulenza, che trovi a questa pagina.

  21. Buongiorno!
    Sarò a toronto il 26 agosto e volevo fare una visita alle cascate del niagara lato canadese. Volevo chiedere: il treno diretto cè soltanto di mattina presto con via rail canada? In alternativa prendendo il treno + bus quest ultimo dove ferma a niagara?
    GRAZIE!!

    Rispondi
    • Ciao Vincenzo, purtroppo i diretti da Toronto a Niagara Falls non sono molti, quindi è probabile che le corse siano limitate e tu debba accontentarti di treno+bus. Il bus terminal di Niagara Falls si trova a questo indirizzo:

      4555 Erie Avenue, Niagara Falls
      Bridge St. at Erie Avenue

  22. Buongiorno!
    cerco un consiglio per una tappa tra Buffalo e Pittsburgh. Avendo un bimbo di quasi 2anni dovremmo limitare i km da percorrere. Grazie mille…

    Rispondi
  23. un consiglio: nel mio tour dell’est ho programmato gli ultimi 4 giorni a New York che includono il 11/09. Qualcuno ci è stato in questo periodo? La città è vivibile in occasione dell’anniversario degli attentati o è meglio cambiare programma? Grazie

    Rispondi
    • Ciao Michela, non ci sono mai stato per l’anniversario, ci saranno sicuramente delle commemorazioni, ma non credo che la situazione sia tale da sconsigliare una visita. In ogni caso ti consiglio di dare un’occhiata al sito ufficiale per vedere se trovi qualche informazione. Ciao

  24. ciao. Sto pianificando un tour dell’est che comprende in quest’ordine Washington, Niagara Falls e New York. Mi suggerite una città dove fermarmi per una notte ma che sia anche interessante da visitare tra Washington e Niagara in modo da spezzare il viaggio? Grazie

    Rispondi
    • Ciao Michela, con una piccola deviazione io ne approfitterei per visitare Pittsburgh, è una città che vale la pena. Se ce la fai puoi anche fare un salto a Fallingwater, la famosa casa sulla cascata di Frank Lloyd Wright. Per trovare alloggio a Pittsburgh ti consiglio di dare un’occhiata qui e qui.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES