New York in 5 giorni: itinerario per non perdersi il meglio della Grande Mela

Dicembre 5, 2019 /
New York in 5 giorni

Milan Kundera scriveva:

“In Europa la bellezza è sempre stata premeditata. C’è sempre stata un’intenzione estetica e un progetto a lungo termine; ci sono voluti decenni per costruire, secondo quel progetto, una cattedrale gotica o una città rinascimentale. La bellezza di New York ha una base completamente diversa. E’ una bellezza inintenzionale. E’ sorta senza intenzione da parte dell’uomo, un po’ come una grotta di stalattiti. Forme in sé brutte si trovano per caso, senza un piano, in ambienti così incredibili che di colpo brillano di una poesia magica”.

Forse è per questo che visitare New York è il sogno di molti di noi. La sentiamo così diversa dalle nostre città eppure, anche se non ci siamo mai stati, saremmo in grado di riconoscere moltissimi dei suoi angoli. È talmente distante dalla nostra forma mentis che ci destabilizza eppure non vediamo l’ora di camminare lungo Fifth Avenue, salire su uno dei suoi famosi grattacieli per vederla dall’alto o sedersi su una panchina e guardare lo skyline di Manhattan da lontano. New York ha la capacità di essere una città sconosciuta e familiare allo stesso tempo. Siamo incuriositi e affascinati dall’energia di questa città, dalle sue strade, dai suoi colori, dagli scorci che abbiamo visto nei film e nelle serie TV con i quali siamo cresciuti…

Siamo a New York per una breve vacanza e vogliamo il massimo da questa esperienza? Ecco un itinerario dettagliato su cosa vedere a New York in 5 giorni. Il vostro soggiorno è più breve? Date un’occhiata allora anche ai nostri itinerari New York in 1 giorno, New York in 4 giorni, New York in 6 giorni e New York in 7 giorni. Se siete ancora incerti, controllate tutti i nostri itinerari giornalieri nella sezione dedicata.

Innanzitutto vi suggerisco di guardare il meteo: se avete una giornata piovosa, non preoccupatevi perché New York ha una soluzione per tutto! Potreste trascorrerla all’interno dei tanti grandi splendidi musei o, se amate lo shopping, dentro ai famosi centri commerciali come Macy’s, Bloomingdale’s, Sacks Fifth Avenue o il Manhattan Mall. Le giornate di sole sono perfette per godervi Central Park o prendere il battello per raggiungere la Statua della Libertà.

 

Camminerete tanto, ma ogni istante varrà la pena perché il vostro sguardo vagherà curioso senza sosta. Consiglio comunque la metro per spostarsi verso i luoghi più distanti. In merito ai pass invece date un’occhiata alla nostra guida su quale pass per New York City conviene veramente oppure al nostro Comparapass, una semplicissima applicazione che abbiamo creato per capire al volo quale pass è più adatto alle vostre esigenze.

Se è vero che gli itinerari elencati di seguito possono essere fatti in qualsiasi giorno, vi do comunque alcuni consigli utili: l’ingresso al MoMa, Museum of Modern Art, è gratuito il venerdì pomeriggio dalle 16.00 alle 21.00, il mercoledì ci sono i matinee di Broadway e Times Square è particolarmente affollata (più del solito!) negli orari di inizio e fine degli show; non andate a Wall Street nel weekend perché gli uffici sono chiusi ed è quindi deserta, aspetto che le fa perdere il suo fascino industrioso.

Giorno 1 – Statua della Libertà, Wall Street, One World Trade Center, Brooklyn

Cosa vedere a New York in 5 giorniDopo una bella colazione (se l’hotel non ha la colazione inclusa, approfittatene per una colazione all’americana in uno dei tanti ‘diners’ della Grande Mela… uova e bacon o i pancakes vi daranno la giusta energia per cominciare al meglio la giornata), andate verso Battery Park e prendere il ferry per la Statua della Libertà e Ellis Island. Ci sarà un po’ di fila, in generale vi consigliamo di andare presto la mattina e di evitare i weekend. Se volete salire sulla Corona ricordate di prenotare il biglietto in anticipo prima della partenza dall’Italia, altrimenti visitate semplicemente l’isola e la base della statua.

Vi consiglio di fermarvi anche a Ellis Island poiché la visita è emozionante. Trascorsa la mattinata, tornate a Manhattan e fate una passeggiata per Wall Street con sosta al famoso Toro del nostro artista Arturo Di Modica. Agli amanti della storia americana per pranzo consiglio la Fraunces Tavern con museo annesso in ricordo dei trattati di pace fra George Washington e gli inglesi.

Itinerario New York in 5 giorniDopo aver ammirato la Trinity Church, proseguite a nord verso le fontane del Memorial delle Torri Gemelle e One World Trade Center. Tutti noi amiamo i selfie sorridenti, ma visto cosa rappresenta questo luogo magari cerchiamo di evitare risate chiassose e atteggiamenti irrispettosi. Se è tardi o siete stanchi vi suggerisco di trovare un bel ristorante nel quartiere di TriBeCa e rilassarvi (andate però a vedere Hook and Ladder, l’edificio quartier generale dei Ghostbusters che si trova al 14 di North Moore St.). Se invece non siete ancora esausti, potete trascorrere la serata a Brooklyn, prendendo spunto anche dal nostro articolo cosa vedere a Brooklyn.

Dirigetevi dunque a est, ammirate il Woolworth Building, storico grattacielo di inizio Novecento in stile neogotico, e raggiungete il ponte di Brooklyn, primo ponte sospeso costruito in acciaio nel 1883. Una bella passeggiata sulla Brooklyn Promenade vi permetterà di vedere Manhattan al tramonto o illuminata dalle luci della sera. In quest’area si trova una delle pizzerie più amate dai newyorkesi, Grimaldi’s Pizza, quindi se proprio volete mangiare una pizza a New York questo è il posto per voi.

Giorno 2 – Highline, Chelsea, Greenwich, East Village

Iniziamo la nostra giornata nel quartiere di Chelsea passeggiando sulla High line, il parco sopraelevato di New York che segue la vecchia tratta ferroviaria del 1860. Arrivati alla 23esima strada vi suggeriamo di scendere e visitare il Chelsea Market con i suoi negozietti e antiquari.

Qui troviamo anche il Chelsea Hotel costruito nel 1884, dove Kerouac terminò ‘On the road’ e dove nel 1978 il bassista dei Sex Pistols commise un omicidio. Proseguendo verso sud entriamo a Greenwich Village con pittoreschi palazzi e il famoso mercato di Greenwich. Qui si trova Stonewall, luogo simbolo dal 1969 della nascita del movimento di liberazione gay. Al 90 di Bedford’s Street troverete invece l’appartamento di Friends. Proseguite fino a Washington Square Park crocevia per artisti di strada e giocatori di scacchi e a Union Square dove il sabato e la domenica si svolge un mercato ortofrutticolo dai mille colori che non ti aspetti di trovare a New York.

New York 5 giorniAl 205 di East Houston Street c’è Katz’s Delicatessen dove potrete assaggiare un buon panino al pastrami in un locale di fine Ottocento che vi riporta agli anni ’40 e dove filmarono l’indimenticabile scena di Meg Ryan e Billy Crystal in ‘Harry ti presento Sally’. In quest’area troviamo anche diversi locali notturni chic come Employees Only, Please Don’t Tell e The top of The Standard con la sua terrazza panoramica (vestitevi bene se volete entrare!).

Giorno 3 – Empire State Building, Grand Central Station, Public Library, ONU, Rockfeller Center, Times Square

Empire State Building Cosa VedereOggi visitiamo il cuore di Manhattan. Cominciamo dall’Empire State Building. Se possibile cercate di arrivare prima dell’orario di apertura per evitare file molto lunghe. Dopo la vista mozzafiato su uno dei grattacieli simbolo di New York, prendete Fifth Avenue e raggiungete Bryant Park e la New York Public Library, la seconda biblioteca più grande degli Stati Uniti, che con i suoi leoni è stata set cinematografico di film come The Day After Tomorrow, Ghostbusters, Sex and the City: the Movie (a proposito: se sei curioso di conoscere tutte le location cinematografiche più famose di New York scarica gratis il nostro ebook New York Hollywoodiana).

Potete mangiare a Shake Shack a Bryant Park. Proseguite poi sulla 42esima fino al Chrysler Building e alla Grand Central Station. Continuando sulla 42esima arriverete ai palazzi sede dell’ONU.

Cosa Fare a New YorkPoi potete prendere la 49esima, passare il Waldorf Astoria Hotel e arrivare all’area Rockefeller Center (in inverno c’è la pista di pattinaggio set di Serendipity e Autumn in New York) e St Patrick Cathedral, vicino c’è anche Radio City Hall. A questo punto potete scegliere fra visitare il MoMA, (è più piccolo di altri musei e in un paio di ore se ne può visitare gran parte; tra gli artisti, Andy Warhol, Monet e Van Gogh) oppure rilassarvi a fare shopping su Fifth Avenue e la 57esima. A Pod 39 c’è un rooftop tipico newyorkese dal quale ammirare il tramonto. Oppure andate a Top of the Rock, una delle migliori viste dall’alto di New York. La sera le luci di Times Square vi aspettano.

Giorno 4 – Met, Central Park, Museo di Storia Naturale

New York in 5 giorni - Central ParkIl Met merita certamente una visita. È un museo enorme e l’ingresso è a ‘prezzo raccomandato’ per cui potrete scegliere voi se pagare la cifra consigliata o donare a vostro piacimento. Dopo il Met è il turno di una splendida passeggiata a Central Park per rilassarvi e godere di questo immenso parco (non sottovalutate l’ampiezza e le distanze fra un punto e un altro del parco!). Non perdetevi il Castello Belvedere, la fontana e terrazza Bethesda, la Boathouse.

Se avete bambini, c’è lo Zoo di Central Park e il Museo di Storia Naturale (set di Una notte al Museo). Altra attrazione è Dakota Apartments, edificio con l’ultimo appartamento di John Lennon, sulla 72esima. Secondo i newyorkesi, uno dei migliori hot dog di New York è il Gray’s Papaya e se amate il cheesecake non potete non assaggiare quello di Junior’s.

Giorno 5 – A voi la scelta!

 

Questo è il giorno jolly. Forse non siete riusciti a fare tutto ciò che vi ho suggerito negli intensi itinerari proposti e oggi potete recuperare. Oppure siete interessati a vedere un musical di Broadway (io ve lo consiglio caldamente) o una partita di baseball allo Yankee Stadium (quando vi ricapiterà?).

Innumerevoli i musei e le gallerie d’arte che meritano una visita. O ancora potete immergervi nell’atmosfera surreale di Chinatown o visitare SoHo, Little Italy, Harlem, Coney Island, fare un po’ di shopping a New York prima di tornare a casa o semplicemente passeggiare in quella che, nel bene e nel male, è fra le città più ammalianti del nostro pianeta.


Un Consiglio Importante: Ricordati l'assicurazione sanitaria, non farla potrebbe rovinarti la vacanza in USA! Se non sai come orientarti nella scelta puoi leggere la nostra guida: Assicurazione USA: come scegliere la polizza migliore?


Flora Lufrano
Flora Lufrano

Traduttrice, insegnante e copywriter, adoro viaggiare, conoscere persone e culture nuove e lasciarmi sorprendere dalla bellezza del nostro pianeta

Leggi prima di lasciare un commento

I commenti inviati vengono posti in fase di moderazione, quindi non preoccuparti se il tuo commento non viene pubblicato subito. Cerchiamo di rispondere a tutti entro il giorno lavorativo successivo a quello in cui viene inviato il commento (non il sabato e la domenica), compatibilmente con il tempo a disposizione e il numero di commenti, spesso molto elevato. Prima di scrivere un commento ti consigliamo di leggere queste brevi linee guida, per capire qual è il tipo di aiuto che possiamo darti e in quale forma.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

AMERICAN DREAM ROUTES

A NEW YORK COME UN VERO NEWYORKESE?

- Le attrazioni che solo i newyorkesi conoscono

- Dritte su come organizzare un itinerario

- Le migliori offerte per NY

Come organizzare gli spostamenti logistici

- Dritte per risparmiare

- Come esplorare i dintorni e molto altro...

Viaggi-USA Newsletter

Proseguendo su questo sito accetti i cookie necessari al funzionamento e alle finalità illustrate nell'informativa.